20 aprile 2016

Convegno su “Musei, Traumi, Memorie del Novecento”, Bologna, 3-4 maggio

di Centro TraMe

 Schermata 2016-04-20 alle 13.07.47.JPGNegli ultimi decenni si è sviluppato un vivace dibattito sul modo in cui i musei rappresentano genocidi ed eventi traumatici, e sul ruolo attivo che assumono nelle politiche della memoria. Queste due giornate di studio hanno lo scopo di promuovere una riflessione più specifica su cinque blocchi tematici: la costruzione di nuovi musei in Medio Oriente e la riflessione sull’Olocausto, ma anche sulla storia ebraica, a partire dal nuovo museo di Varsavia; il complesso rapporto tra istituzione museale e altri luoghi della memoria e paesaggi traumatici più radicati sul luogo degli eventi; Continua a leggere

3 marzo 2016

Il figlio di Saul, un altro modo di rappresentare l’Olocausto

di MariaChiara Bianchini

51352.jpgIl figlio di Saul (Laslo Nemes, Ungheria, 2015) è un film sulla Shoah, ambientato nel campo di concentramento di Auschwitz. Anche se il tema potrebbe non sembrare nuovo, tuttavia è originale il modo in cui viene trattato. Il film si discosta da alcune delle matrici comuni che caratterizzano la cinematografia sull’Olocausto negli ultimi decenni, specialmente se consideriamo le produzioni dirette al grande pubblico, come è il caso di film come Schindler’s List o La vita è bella. Continua a leggere

22 gennaio 2016

Il comunismo in un museo: l’esempio di Praga

di Mario Panico

Image and video hosting by TinyPic
Una matrioska dai denti aguzzi è il simbolo del museo del comunismo di Praga. La famelica bambolina russa – che nel periodo natalizio si trasforma in un inquietante San Nicola, sorriso placido e un’ascia insanguinata nel pugno destro – compare in numerosi manifesti sparsi per la città, che guidano i visitatori alla location della mostra. Continua a leggere

15 dicembre 2015

Comunicare il cibo: i tipi di padiglione dell’Expo Milano 2015

di Federico Bellentani

Italia(Gli autori di questo post sono Federico Bellentani e Andrea Zani).

Si è da poco conclusa l’Esposizione Universale Expo Milano 2015, che per sei mesi ha permesso a 137 paesi di presentarsi al mondo sui temi dell’alimentazione e della nutrizione.

Il primo Expo si è tenuto a Londra nel 1851 con lo scopo di promuovere e condividere le innovazioni tecnologiche e di discutere i loro effetti sociali. Continua a leggere

26 novembre 2015

Negotiating Amnesia: il colonialismo dimenticato

di Francesco Mazzucchelli

negotiating_“Negotiating Amnesia” è  un progetto artistico di Alessandra Ferrini che esplora il retaggio di una pagina buia e poco esplorata della nostra storia: il colonialismo italiano. Nella mostra personale l’artista si sofferma in particolare sui legami tra imperialismo e fascismo attraverso l’analisi di fondi fotografici dell’Archivio Alinari sulla Guerra d’Etiopia del 1935-36. Continua a leggere

20 ottobre 2015

Memorie e post-conflitto in America Latina: testimonianze, luoghi e performance

di Francesco Mazzucchelli

c33395_4267bd0ba60c4051847fe1a4889d21c7.jpg_srz_845_345_85_22_0.50_1.20_0.00_jpg_srzNel contesto del progetto MEMOSUR, venerdì 23 ottobre alle ore 10 il DIpartimento di FIlosofia e Comunicazione ospita un seminario di approfondimento sul tema della memoria collettiva traumatica in America Latina, approfondendo i temi delle testimonianze, delle performance e delle memorie dei luoghi del post-conflitto in America Latina. Ospiti della giornata saranno Norma Fatala (Universidad Nacional de Córdoba, Argentina), con un intervento intitolato Live to tell; Maria José Contreras (Universidad Catolica de Chile, Santiago) che parlerà di Corpi e memoria: una trilogia di baby-specific perfomances; Ana Clarisa Agüero (Universidad Nacional de Córdoba, Argentina / CONICET), Continua a leggere

15 giugno 2015

“The forensic turn in Holocaust studies”: a workshop in Vienna

di Francesco Mazzucchelli

Einladung-Forsenic-TurnL’Istituto Viennese Wiesenthal per le Ricerche sull’Olocausto organizza un workshop internazionale, il prossimo 25 e 26 giugno presso il Bruno Kreisky Forum für internationalen Dialog, sul tema The Forensic Turn in Holocaust Studies? (Re-)Thinking the Past Through Materiality.

Continua a leggere

8 giugno 2015

Workshop Italia-Brasile: “Pensare il Brasile: Parole Chiave e Città Intelligenti

di Francesco Mazzucchelli

IProgramma Pensare il Brasile Rev. 4 giugno 1l 10 e 11 giugno, la Scuola superiore di studi umanistici dell’Università di Bologna ospiterà il workshop “Pensare il Brasile: Parole Chiave e Città Intelligenti”, organizzato nell’ambito del programma “incubatori di ricerca” finanziati dall’UNIBO (FARB) e dalla fondazione FIBRA, in collaborazione con le università brasiliane PUC-Minas, UFMG, PUC-SP. Continua a leggere

7 giugno 2015

I caduti della Seconda Guerra Mondiale. Un’infografica scioccante da vedere assolutamente

di Francesco Mazzucchelli

w704Libri di storia, monumenti e musei riportano spesso statistiche riguardanti il numero di caduti nella Seconda Guerra Mondiale. Nude cifre che falliscono nell’esprimere l’enormità dell’ecatombe, anche tra la popolazione civile, della guerra: come è possibile visualizzare 70 milioni di morti violente? Questa infografica animata, Continua a leggere

14 maggio 2015

La riabilitazione di Draza Mihailovic. Quando la storia si scrive nelle aule di giustizia

di Francesco Mazzucchelli
Nazionalisti serbi

Nazionalisti serbi

Si è concluso in questi giorni a Belgrado un singolare processo che farà ancora discutere a lungo in Serbia, e che tocca da vicino il tema del rapporto tra verità giuridiche e verità storiche. Imputato del processo, celebrato per forza di cose in contumacia (una sorta di “sinodo del cadavere” all’inverso) il generale Dragoljub Draza Mihailovic, Continua a leggere

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: