L’identità nelle Scienze Umane: seminario con Antonia Arslan e Lara Mottarlini | 14 febbraio, Scuola Superiore di Studi Umanistici

di Centro TraMe

ImageDomani, giovedì 14 febbraio dalle ore 16 alle ore 19  presso la Scuola Superiore di Studi Umanisitici dell’Università di Bologna (via Marsala, 26), Antonia Arslan (Università di Padova) e Lara Mottarlini terranno un seminario dal titolo Dalla valle di Mush al Mussa Dagh, incentrato sul genocidio armeno. Il seminario è il primo appuntamento del nuovo ciclo seminariale interdottorale “L’identità nelle Scienze Umane”, organizzato dalla Scuola Superiore di Studi Umanistici dell’Università di Bologna.

Antonia Arslan, scrittrice, è stata professore di Letteratura italiana moderna e contemporanea alla Facoltà di Lettere dell’Università di Padova e Distinguished Visiting Professor alla Fordham University di New York; tiene seminari e conferenze in molte università straniere, europee e statunitensi. Si occupa di cultura e letteratura armena e ha tradotto e curato diversi volumi sul tema: ricordiamo in particolare la traduzione delle opere del poeta Daniel Varujan (Il Canto del Pane Mare di grano) e del saggio di Claude Mutafian Metz Yeghérn. Breve storia del genocidio degli Armeni. Si occupa inoltre di scrittura femminile in Italia tra Ottocento e Novecento. Sul tema ha recentemente curato per la Toronto University Press il volume Writing to Delight. Italian Short Stories by Nineteenth Century Women Writers.
Dal suo primo romanzo, La masseria delle allodole (Rizzoli, Milano, 2004), giunto oggi alla trentesima edizione e tradotto in venti lingue, è stato tratto l’omonimo film dei fratelli Taviani (2007). Nel gennaio 2012 ha pubblicato la sua ultima storia armena, Il Libro di Mush (Skira narrativa).

Lara Mottarlini è nata in Brasile da padre italiano e madre armena, e ha trascorso la sua infanzia in Nigeria e Turchia. Si è laureata in Scienze Politiche presso l’Università di Padova e nel 2005 ha cominciato a lavorare nel settore delle organizzazioni non governative. Nel 2010 ha costituito, assieme ad altre persone, unʼassociazione no profit che si occupa di co-sviluppo e di educazione alla globalità, promuovendo attività di sensibilizzazione e di formazione sui temi dei diritti umani e della cultura di pace, sulla memoria storica del genocidio del popolo armeno, sullʼintercultura, sullo sviluppo sostenibile e sullʼeducazione ambientale rivolte in particolare al mondo scolastico ed extrascolastico. Collabora inoltre con diverse cooperative sociali come mediatrice linguistica e culturale di lingua turca.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: