La modernità dell’osservatore ottocentesco: tra anatomo-politica e astrazione visionaria. Seminario con Luca Acquarelli

di Daniele Salerno

ImageMercoledì 26 febbraio dalle ore 17 presso l’Aula Magna di Santa Cristina (P.tta Morandi, 2 – Bologna), Luca Acquarelli (CEHTA – Centre d’Histoire et de Théorie des Arts;  EHESS – École des Hautes Études en Sciences Sociales) terrà un seminario dal titolo “La modernità dell’osservatore ottocentesco: tra anatomo-politica e astrazione visionaria”. L’incontro, parte dei mercoledì di Santa Cristina, sarà moderato da Lucia Corrain (Università di Bologna).

La modernità dell’osservatore ottocentesco

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: