Posts tagged ‘auschwitz’

3 marzo 2016

Il figlio di Saul, un altro modo di rappresentare l’Olocausto

di MariaChiara Bianchini

51352.jpgIl figlio di Saul (Laslo Nemes, Ungheria, 2015) è un film sulla Shoah, ambientato nel campo di concentramento di Auschwitz. Anche se il tema potrebbe non sembrare nuovo, tuttavia è originale il modo in cui viene trattato. Il film si discosta da alcune delle matrici comuni che caratterizzano la cinematografia sull’Olocausto negli ultimi decenni, specialmente se consideriamo le produzioni dirette al grande pubblico, come è il caso di film come Schindler’s List o La vita è bella.

read more »

Annunci
14 gennaio 2015

Nuova pubblicazione: “Traces of terror, signs of trauma”

di Centro TraMe

71-eiRSYhOLÈ appena uscito un numero monografico della rivista Vs. – Quaderni di studi semiotici dedicato ad una riflessione interdisciplinare sugli spazi della memoria di eventi traumatici. Il numero – a cura di Rob van der Laarse (Università di Amsterdam), Francesco Mazzucchelli (Università di Bologna) and

read more »

28 gennaio 2012

Siamo tutti Schettino? E cosa c’entra Auschwitz? Storia di fraintendimenti, amnesie e cattivi giornalismi

di Francesco Mazzucchelli
Ieri, nel Giorno della Memoria, il titolone della prima pagina (cartacea e online) de Il Giornale ha sorpreso tutti e indignato molti: “A noi Schettino, a voi Auschwitz”. A chiarire il senso della sibillina formula accusatoria interveniva un sommario che rincarava la dose: “Il settimanale Der Spiegel ci definisce un popolo di codardi perché «gli italiani non sono una razza». Loro sì, invece, e lo hanno dimostrato assieme a Hitler”.

read more »

18 febbraio 2011

19 febbraio, Giornata studio a Pescara su “La storia e le dimensioni del racconto”

di Francesco Mazzucchelli

La Cineteca dei Giovani Europei – Cinema for You di Pescara organizza domani (ore 8.45, presso i locali del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci) una giornata studio dedicata al tema “La storia e le dimensioni del racconto: dalla pagina allo schermo”. La giornata vedrà la partecipazione dello storico Marco Patricelli, autore, tra le altre cose, del libro Il Volontario, in cui ricostruisce la storia del capitano polacco Witold Pilecki, che si fece volontariamente internare nel lager di Auschwitz per organizzare la resistenza dentro il campo.

Qui il programma della giornata.

26 gennaio 2011

Domani, 27 gennaio: Giorno della Memoria dell’Olocausto

di Francesco Mazzucchelli

Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche dell’Armata Rossa aprono i cancelli del campo di concentramento di Auschwitz, liberando i pochi prigionieri che erano sopravvissuti a quell’orrenda macchina di morte.

In molti paesi del mondo (tra cui l’Italia) si celebra domani la Giornata del Ricordo delle vittime della Shoah e di tutti quelli che hanno perso o rischiato la vita per proteggere gli ebrei e tutti i perseguitati dal nazismo.

27 gennaio 1945, la liberazione di Auschwitz da parte dell'Armata Rossa. Nella foto, alcuni sopravvissuti assistiti da medici sovietici.

Qui il programma delle iniziative a Bologna. Segnalateci nei commenti le iniziative nelle vostre città, se volete.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: