Posts tagged ‘guerra civile’

14 maggio 2015

La riabilitazione di Draza Mihailovic. Quando la storia si scrive nelle aule di giustizia

di Francesco Mazzucchelli
Nazionalisti serbi

Nazionalisti serbi

Si è concluso in questi giorni a Belgrado un singolare processo che farà ancora discutere a lungo in Serbia, e che tocca da vicino il tema del rapporto tra verità giuridiche e verità storiche. Imputato del processo, celebrato per forza di cose in contumacia (una sorta di “sinodo del cadavere” all’inverso) il generale Dragoljub Draza Mihailovic,

read more »

Annunci
11 febbraio 2012

“I conti con il passato”, un libro di Pier Paolo Portinaro

di Francesco Mazzucchelli

Questo documentatissimo ma agile lavoro di Pier Paolo Portinaro fornisce una esauriente introduzione a quella che è diventata oggi una delle questioni più pressanti della politica interna e internazionale: come trovare una via d’uscita, condivisibile giuridicamente, politicamente e socialmente, da una guerra civile o da un regime totalitario? Come ricomporre le divisioni, gli odi ancora vivi, le memorie contrastanti e le spinte alla dimenticanza che caratterizzano ogni fase di post-conflitto? E, soprattutto, può questa fase di ricomposizione e riconciliazione, che deve pur tener conto di esigenze di risarcimenti e di accertamenti di responsabilità, essere delegata interamente allo strumento giudiziario?

read more »

19 luglio 2010

Mi ricordo Beirut: un graphic novel sulla guerra civile libanese

di Daniele Salerno

La casa editrice BeccoGiallo è una delle poche case editrici italiane a essersi specializzata nella cura e pubblicazione di graphic novels, distinguendosi per un catalogo incentrato sulla narrazione storica e sul graphic journalism.

Quest’anno ha suscitato particolare interesse il graphic novel di Zeina Abirached Mi ricordo Beirut (titolo originale Je me souviens, chiaro omaggio a Georges Perec ritratto sull’ultima tavola del libro), pubblicato nella collana Cronaca estera.


Zenia
è nata nel 1981, quando la guerra civile libanese infiammava Beirut già da sei anni, è lì ha vissuto fino alla decisione di trasferirsi a Parigi. Mi ricordo Beirut è un’ideale accompagnamento al precedente romanzo a fumetti Il gioco delle rondini, pubblicato in Italia sempre da BeccoGiallo. I ricordi della guerra e dell’infanzia divengono frammenti di immagini catturati in tavole spesso su un suggestivo sfondo nero, esteticamente molto efficace. Le ultime pagine sono dedicate alla guerra del 2006: Zeina guarda da Parigi la sua terra di nuovo in fiamme.

Destino che l’accomuna alla sua ideale sorella maggiore iraniana, Marjane Satrapi, alla quale spesso, sfogliando il libro, si pensa.

Zeina Abirached
Mi ricordo Beirut
BeccoGiallo Editore, 2009
pagine 95

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: